VEG perché ?

Gli animali ci piacciono vivi, come amici, e non morti come cibo. Preferiamo non mangiare né carne né pesce né loro derivati. Desideriamo un mondo senza lo sfruttamento dei più deboli. Si diventa veg per diverse ragioni; riteniamo il motivo più importante il rispetto per la vita senziente e poi motivazioni di ordine etico, ambientale, salutistico, politico, culturale ed economico.

 

Riteniamo che sia molto difficile e quasi impossibile apprezzare alimenti di origine animale prodotti senza causare danno o dolore agli animali; è un'impegno etico e gravoso ottenere questi prodotti come scambio e frutto di una rispettosa convivenza e collaborazione tra specie. Qualche pregevole esempio è presente anche in Italia. Anche per questo siamo favorevoli ad un approccio Local nell'approvvigionamento degli alimenti che consente una conoscenza diretta di chi e come tratta gli esseri viventi.


Apprezziamo la scelta VEGANA e CRUDISTA per gli stessi motivi.

 

Soprattutto Siamo consapevoli che ciò che usiamo per nutrire il corpo, nutre anche la nostra anima. Accanto all'apprezzamento per un buon gusto e un buon sapore è imprescindibile rispettare la vita, gli altri e l'ambiente. Non siamo né intenzionati né in grado di fare un trattato sulla natura vibratoria della materia ma ci piace semplificare il concetto immaginando che diverso cibo abbia diverse vibrazioni, che queste vibrazioni generino risonanza dentro di noi. Preferiamo ricevere risonanze salutari che riteniamo tanto più positive quanto più legate alla vita. Questo ha ispirato il nome dell'associazione: Food Vibration.

Riteniamo che i concetti di LOCAL, ORGANIC, VEG ed ECO siano convergenti nel portare ad apprezzare lo stesso tipo di alimentazione, stile di vita e consapevolezza.
L'acrostico LOCAL, ORGANIC, VEG ed ECO produce l'acronimo LOVE.

 

Ci piace la saggia e semplice osservazione dello yogi Sri Yukteswar:

" In relazione al cibo che l'uomo secondo la propria percezione sensoriale, trova naturale al proprio sostentamento, è facile constatare che i sensi degli uomini - a qualunque razza essi appartengano - in particolare olfatto, udito e vista, non accettano, anzi ripudiano immediatamente l'uccisione di animali. L'uomo civile non può sopportare la vista di tali uccisioni. A riprova, i mattatoi sono sempre dislocati lontano dai centri abitati. Severe ordinanze sono approvate per proibire il trasporto di carne macellata in mezzi non coperti, sia per occultarla alla vista, sia per motivi igienici. Come può quindi la carne essere un alimento naturale dell'uomo? Dapprima, sia alla semplice vista che all'olfatto ripugna l'assaporare la carne, a meno che essa non sia trattata con spezie, sale, aromi e presentata con verdure!
Al contrario come troviamo deliziosa la fragranza della frutta la cui sola vista ci fa venire l'acquolina in bocca! Inoltre i vari cereali, semi e legumi hanno un sapore e un odore gradevole, anche se fievole, persino quando sono allo stato naturale e non ancora cucinati ".

Siti web agenzie di viaggi, tour operator, hotel, strutture ricettive, b&b
Facebook Food Vibration associazione non profit
Twitter Food Vibration associazione non profit
Skype Food Vibration associazione non profit